Il triangolo no, non l’avevo considerato!

Ecco una piccola anteprima della copertina che sto realizzando su commissione per un bebè in arrivo! In questa avventura sono stata accompagnata da un’amica porta gomitolo, realizzata al corso di ceramica iniziato qualche mese fa!

02

03

La copertina è a tinta unita e realizzata con uno schema geometrico di triangoli alternati. A breve tutte le immagini del lavoro finito….e consegnato!

01

Scaldacollo “fragole e mentuccia”

Lo schema per realizzare questo scaldacollo è molto semplice, ma non avrete dubbi sul risultato finale! A volte non servono schemi elaborati, basta scegliere un bel gomitolo come questo, col filato sfumato e spessore variabile…e il gioco è fatto!

Foto 14-01-16 20 38 55

Ecco come l’ho realizzato:

  • montare 35 maglie sul ferro,
  • primo primo ferro e tutti i dispari: lavorare tutte le maglie a dritto,
  • secondo ferro e tutti i pari: lavorare tutte le maglie a rovescio,
  • raggiunta la lunghezza desiderata chiudere il lavoro a dritto,
  • utilizzare un ago da lana per cucire i due lati del collo: affianca i due estremi del lavoro facendo combaciare i lati, in modo da evitare parti eccedenti la cucitura. Passa l’ago da una maglia all’altra dei lati finchè non le avrai unite tutte, quindi fai un nodo e taglia il filo in eccesso.

Foto 14-01-16 20 36 10 Foto 14-01-16 20 33 00

 

Gomitoli e tisane | Lezioni di maglia da Mithos Bistrot

Il primo di tre appuntamenti per principianti di tutte le età che vogliono imparare a sferruzzare in compagnia, sorseggiando una buona tisana!

Affilate i ferri e armatevi di un po’ di pazienza… imparerete a lavorare a maglia e a realizzare con i punti base sciarpe, colli e cappelli.

Vi aspettiamo alle ore 17.00 da Mithos Bistrot, previa prenotazione all’indirizzo mail lanarchialab@gmail.com

[Lezione + merenda 5 euro]

Clicca qui per i dettagli: https://goo.gl/YekYg9

Lanarchia flyer h17

Tanto di cappello 1/2

Primo esperimento ai ferri circolari per realizzare un cappello!

Ho usato:

– ferri 6.0 con filo di 40 cm;

– un gomitolo di lana da 50 g, lungo circa 150 m;

– 4 marcapunti, di cui uno di colore diverso.

Ecco lo schema che ho seguito:

– montare 80 maglie e posizionare il marcapunto di colore diverso per riuscire a contare i giri che si lavoreranno;

– montare una maglia in più, spostarla sul ferro di sinistra e lavorare le prime due maglie insieme a dritto per rendere invisibile l’unione della base del cappello;

– procedere per 10 giri con due punti a dritto e due a rovescio per realizzare la base del cappello a coste;

   Continua a leggere

Bandierine!

Ho trovato e sperimentato questo schema semplice per realizzare rapidamente bandierine per ghirlande. Io le ho fatte per l’inaugurazione di casa, utilizzando uno spago di cotone acquistato da “Tiger”. Consiglio di usare fili di spessore ridotto e non troppo rigidi per facilitare l’esecuzione.

Di seguito lo schema:

– fare un cappio e posizionarlo sul ferro. Prima di lavorarlo a dritto fare una gettata sul secondo ferro libero e lavorare il primo punto a dritto;

– procedere con una gettata sul ferro libero e lavorare a dritto i punti sul ferro;

– seguire questo schema fino a ottenere l’ampiezza della bandierina desiderata (io sono arrivata a 25 maglie), seguire poi senza aumenti, lavorando sempre a maglia legaccio per 15 ferri;

– realizzato il numero di bandierine desiderate fissarle su uno spago semplice o lavorato con l’uncinetto a catenella.

…Et voilà!

Foto 28-04-15 13 28 00

Foto 28-04-15 16 07 47

Maglia all’aperto, lavori in corso

 \\Sciarpa con doppio punto riso

  • Montare 46 maglie;
  • Primo ferro: dritto, rovescio, dritto, e proseguire;
  • Secondo ferro: come il primo;
  • Terzo ferro: rovescio, dritto, rovescio e proseguire;
  • Quarto ferro: come il terzo;
  • Ripetere la sequenza tante volte quanta è la lunghezza che si desidera ottenere.

  Prima di avviare il doppio punto riso ho realizzato un tratto a maglia rasata che riproporrò sull’altro estremo per valorizzare l’effetto voluminoso del punto principale.